BUFALA Avellino. Nato bambino di 9.8 kg. Record del mondo

bufala-bambino-avellino-record-peso-sito

Nel delirio della bufala sulla privacy di Facebook un articolo bufalaro è riuscito comunque a farsi strada: quello del primo luglio 2016 de Il Fatto QuotiDAINO dal titolo “Avellino. Nato bambino di 9.8 kg. Record del mondo“.

Succede l’incredibile nel capoluogo campano. Ad Avellino, infatti, la signora Maria Capoccia, sposata da tempo con il professor Alvaro Porfido, ha dato alla luce un neonato di ben 9.8 kg.

I medici sconvolti non hanno saputo spiegare il fenomeno. Il professor Cannizzero, primario del reparto di pediatria, parla di gigantismo: “Si tratta di un fenomeno assurdo, molto raro ma comunque presente” spiega il medico “Nella mia vita mai mi era capitata una simile vicenda, eppure il mestiere del medico ti mette davanti a realtà poco prima inimmaginabili”. Il piccolo Federico, così il nome del bambino, pesa 9.8 kg, un peso mai raggiunto finora. La madre Maria non ha affatto paura nel difendere il proprio piccolo, dice che lo curerà con amore e devozione e che, anzi, il suo piccolo (ma chiamarlo così è un eufemismo) sarà il più bello di tutti: “Credo che mio figlio sarà il più bello, il più apprezzato, sarà enorme quanto basta per soddisfare la madre”.

In città c’è un gran tumulto, qualcuno parla di miracolo, altri parlano di evento unico. Ma il padre Alvaro, avido di riflettori, non ha perso tempo per strumentalizzare (se ancora questo termine è valido) la cosa, chiamando i giudici di Guinness World Record. Il bambino, secondo i ragionamenti del giudice Karl Rimbaldo, è il più grosso neonato del globo finora mai visto e, proprio per questo motivo, si è aggiudicato il premio di “Mega-neonato” vince il Guinness. Non sappiamo fino a quanto potrà diventare grosso Federico. Certo è che adesso i riflettori son tutti per lui. Nei prossimi giorni cercheremo di saperne di più. Su quest Terra, ma soprattutto in Campania, non si finisce mai d’imparare.

Allora, rendetevi conto di una cosa: il nome Alvaro Porfido è lo stesso che compare come autore degli articoli del Fatto QuotiDAINO, oltre che protagonista di tante altre bufale.  Nel frattempo non trovo alcun riscontro della presunta notizia.

Ormai da tempo noto i nomi dei file immagine che usa Il Fatto QuotiDAINO, vediamo quello attuale:

bufaladialvaroperildebunking-1

http://www.ilfattoquotidaino.it/wp-content/uploads/2016/07/bufaladialvaroperildebunking-1.jpg

C’è poco da “debunkare”, visto che era già stato fatto in passato da ProtezioneHoax l’otto novembre 2015 per la bufala “parto da record a Reggio Calabria: nato un bimbo di 9,8 chili“, dove l’immagine era la stessa:

Le foto delle precedenti bufale
Le foto delle precedenti bufale

Ecco quanto riportato all’epoca da ProtezioneHoax:

Se si effettua una ricerca su ANSA Calabria non si trova alcunchè. In realtà, la bufala riprende una notizia riportata dal Mirror secondo cui una donna, che pesa 171 chili, ha partorito in un ospedale di Orai (India), un neonato di 6,7 chili. Il bambino, considerato il più pesante mai nato in India, ha sorpreso i medici quando è venuto fuori senza problemi tramite un parto normale in soli 15 minuti. Nel marzo 2013, come riporta il Daily Mail, una mamma in Gran Bretagna ha dato alla luce un bimbo di quasi 8 chili con parto naturale. Stando al Guinness World Records, il bambino più pesante mai nato fu un neonato di 9,9 chili, dato alla luce in Ohio (Usa) da Anna Bates, il 19 gennaio 1879.

Non sarebbe nemmeno il record del mondo.

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.