BUFALA Angela Merkel: “Gli italiani inutili e incapaci e da oggi anche a calcio non valgono nulla”

bufala-merkel-italiani-incapaci-calcio-sito

Torniamo a parlare di Euro 2016, della partita Italia Germania e della Merkel. Dopo la bufala “porta sfiga” (come definita da qualche utente) del Fatto QuotiDAINO, ecco che tocca a LiberoGiornale con l’articolo del 2 luglio 2016 dal titolo “”:

Indignazione totale per le dichiarazioni del Cancelliere Tedesco Angela Merkel, il popolo della rete dichiara guerra!

Si è appena conclusa la partita Italia Germania valida per i quarti e terminata ai rigori con un risultato di 5-6.

Dura sconfitta, i rigori si sono dimostrati fatali per l’Italia. Ma ciò che da ancora più noia alla popolazione italiana sono le dure parole del Cancelliere Angela Merkel:

‘‘Gli Italiani non valgono più nulla, non sono capaci in economia, in politica, nel lavoro e da oggi posso affermare che anche nel calcio non valgono più nulla. Un popolo che vive di false illusioni, sempre a rincorrere pizza e mandolino, ma incapaci di reagire”.

Immediatamente contattato il premier Matteo Renzi per dare una dura risposta alla Merkel, ha dichiarato ai cronisti: ”Non mi preoccupano queste dichiarazioni, l’importante è partecipare”.

Indignazione totale arriva dal popolo della rete, le dichiarazioni della Merkel hanno messo milioni di cibernauti Italiani sul piede di guerra.

A parte che la partita è terminata 7-6 ai rogori, la Merkel non ha rilasciato alcuna dichiarazione del genere e nemmeno Renzi ha risposto in tal modo, tutti inventato. Nonostante ciò la bufala si è diffusa con oltre 1900 condivisioni Facebook.

Qualcuno non l’ha presa bene:

Vasco: "Lo vedete perché Berlusconi la chiamava culona e le faceva le corna ? Sta mignottona"
Vasco: “Lo vedete perché Berlusconi la chiamava culona e le faceva le corna ? Sta mignottona”

Si, c’è sempre qualcuno che ci crede e si sfoga:

Martina: "Ma quella sarà tua madre. Cogliona"
Martina: “Ma quella sarà tua madre. Cogliona”

 

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.