Liguria – La bufala del gigantesco coccodrillo avvistato in Mare e il bagnante scomparso

bufala-coccodrillo-gigante-liguria-bagnante-scomparso

Il noto sito bufalaro “La Nozione” pubblica il 16 giugno un articolo dal titolo “LIGURIA: Avvistato GIGANTESCO Coccodrillo in Mare, Scomparso Un Bagnante. Le Incredibili Immagini“:

Ha creato molto panico l’apparizione stamattina tra le acqua in Liguria, esattamente nella Spiaggia di Varigotti, di un gigantesco coccodrillo di mare. Subito tutti sono scappati via dall’acqua e sono scattate le foto, che adesso stanno letteralmente facendo il giro del web!

Non si era mai visto un coccodrillo di queste dimensioni nei mair italiani, in effetti il suo abitat naturale, dovrebbe trovarsi infatti tra l’India e L’Australia, e ancora non si capisce come possa essere stato fotografato nei nostri mari, e soprattutto di questi dimensioni!

“Mai avuta tanta paura, penso non farò mai più il bagno in vita mia” dice M. S., signora di 53 anni, e tra i bagnanti che hanno avuto il msotro vicino poco prima che scattasse il fuggi fuggi generale.

Nel frattempo esperti zoologi e sommozzatori dei carabinieri stanno effettuando eco-scandagli per riuscire a rintracciare il prima possibile l’animale, che si pensa sia scappato da qualche vicino zoo naturalistico. Il coccodrillo è tra i predatori più feroci in circolazione, e bisogna stare attenti, perché finire tra le sue grinfie significa andare in contro a una morte certa!

Tiene anche banco nel frattempo la sparizione di un bagnante, che nella nottata di ieri avrebbe salutato la sua famiglia, dicendo di andare a fare una nuotata, e non è più tornato! I carabinieri hanno così aperto una ulteriore indagine per cercare l’uomo, anche se si teme possa essere stato divorato dal terribile animale.

Il nostro mare, sempre più spesso, ci sta restituendo veri e propri mostri, e non è certo più un luogo calmo e pacifico come tutti ricordiamo il Mediterraneo.

Si tratta della rivisitazione della bufala diffusa dal sito “Ultimora24” e ambientata a Pescara, con un particolare in più: il bagnante scomparso. La cosa che mi preoccupa è la vicinanza con la notizia pubblicata il giorno prima, il 15 giugno 2016, dal Corriere.it dal titolo “Florida, bimbo trascinato via e ucciso da alligatore vicino a Disney World Trovato il corpo: «Era intatto»“. Spero vivamente che non vi sia una relazione tra i due articoli per attirare coloro che cercavano sui motori di ricerca la triste notizia.

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.