TRUFFA Non inviate la vostra documentazione contabile alla falsa email della Guardia di Finanza

truffa-email-guardia-di-finanza

Facciamo da cassa di risonanza della Guardia di finanza riportando il loro comunicato stampa sulla truffa che si sta diffondendo via email:

Attenzione: Nuova truffa via e-mail circa l’invio di documentazione contabile alla Guardia di Finanza

Si sta diffondendo negli ultimi giorni una nuova frode telematica finalizzata ad ottenere informazioni riguardanti la situazione contabile dei destinatari.

Attraverso una e-mail , inviata dall’indirizzo di posta elettronica gdf.gov.it@ minister.com, che apparentemente risulta riconducibile alla Guardia di Finanza, ignari cittadini vengono invitati, a fronte di una presunta “evasione fiscale”, ad inviare documentazione contabile e fiscale entro 48 ore dalla ricezione della medesima e-mail.

È opportuno precisare che l’indirizzo di posta elettronica gdf.gov.it@ minister.com non è ASSOLUTAMENTE un indirizzo istituzionale della Guardia di Finanza.

Si tratta di una vera e propria truffa perpetrata attraverso il cosiddetto fenomeno “ e-mail spoofing ” che consente l’invio di e-mail con l’indirizzo del mittente falsificato.

La Guardia di Finanza è assolutamente estranea all’invio di queste e-mail e comunica con i cittadini esclusivamente con posta elettronica certificata.

Consigli utili:

  • in caso di ricezione del messaggio procedere a cancellarlo immediatamente senza inviare quanto richiesto;
  • qualora sia stata inviata la documentazione richiesta, segnalare l’accaduto al più vicino Reparto della Guardia di Finanza o al numero di pubblica utilità “117”.

Il dominio utilizzato per la truffa, “minister.com”, non è affatto un sito appartenente alle nostre istituzioni e forze dell’ordine, non è nemmeno scritto in italiano. Il dominio è registrato in forma anonima, come applicabile per tutti i domini .com (i siti istituzionali italiani usano il .it o .gov.it), e il server è situato in Svizzera:

Il whois del sito fasullo
Il whois del sito fasullo

Se visitate il sito non troverete altro che questa schermata:

schermata-minister-com
Schermata attuale del sito fasullo

Il link “Richiedi informazioni su questo dominio” rimanda al sito Worldaccelerator.com della società americana World Media Group:

Whois del sito Worldaccelerator.com
Whois del sito Worldaccelerator.com

Sarebbe interessante sapere se i gestori sono a conoscenza della truffa.

Non spaventatevi di fronte ad email di questo genere. Nel dubbio contattate immediatamente le autorità coinvolte, come in questo caso la Guardia di Finanza.

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.