La bufala della nuova legge “obbligatorio ospitare un rom in casa per un anno” e il disagio

bufala-dal-2017-nuova-legge-ospitare-rom

Leggi strane ce ne sono in Italia, certo, ma credere che esista una del genere e indignarsi in maniera compulsiva risulta essere un vero e proprio problema.

Il sito IoVivoARoma.org pubblica il 30 maggio 2016 l’ennesima bufala dal titolo “Nuova legge: dal 2017 sarà obbligatorio ospitare un rom in casa per un anno“:

SEL e PD hanno proposto una nuova legge per l’aiuto dell’integrazione delle minoranze etniche in Italia. Avere l’onore di poter ospitare magnifici esponenti del popolo rom in casa. Secondo Laura Boldrini, infatti i rom sono una risorsa necessaria per mandare avanti l’Italia. Essendo rom e sinti popolazioni discriminate fin dalla notte dei tempi dell’Italia unita, hanno bisogno di essere finalmente loro a dettar legge in questo paese. Molti rom, infatti, sono tesserati col SEL o col PD in quanto sono molto tutelati dal dr. Renzi. La nuova legge prevede una clausola molto particolare. Chi si rifiuterà di ospitare un esponente rom o sinti in casa propria per un anno sarà condannato da 10 a 25 anni di carcere. “Non è possibile” – ha detto Laura Boldrini – “Che i rom debbano essere costretti ad aprire le serrature delle porte scassinandole per rubare in casa, è giusto siano agevolati anche in questo avendo accesso diretto alle case, entrandoci direttamente.”

Una buffonata che, nonostante l’evidente falsità in essa contenute, ha creato un enorme disagio tra gli utenti della pagina Facebook “Io vivo a Roma”. Ecco alcuni commenti della condivisione di lunedì 30 maggio alle ore 22:

Evidenziato in verde un commento sensato, ma isolato
Evidenziato in verde un commento sensato, ma isolato

Il commento più apprezzato dal disagio è quello di Gianmaria che scrive “Io ne voglio uno per ogni giorno della settimana cosi li brucio e me ce scaldo” e si scatenano gli utenti:

commenti-2

Arriviamo poi alle condivisioni, come quella di Alessandro che se la prende con chi avrebbe scritto la legge:

"A coloro che hanno fatto sta legge.....vi tenet vuj...."
“A coloro che hanno fatto sta legge…..vi tenet vuj….”

C’è anche la condivisione di Carmelo e la sua convinzione totale, ci crede ci crede:

"POPOLO ITALIANO QUESTE SONO LE LEGGI CHE FA IL MOSTRO DI FIRENZE INSIEME AGLI AMICI DI MERENDA ."
“POPOLO ITALIANO QUESTE SONO LE LEGGI CHE FA IL MOSTRO DI FIRENZE INSIEME AGLI AMICI DI MERENDA .”

Poi vedo la condivisione di Loris che riporta un concetto più che corretto:

"Io non so chi le scrive ste cazzate credo sia più stupida la gente che ce crede"
“Io non so chi le scrive ste cazzate credo sia più stupida la gente che ce crede”

L’ho detto e lo torno a ripetere: certe bufale creano disordine sociale, esaltano gli utenti che credono a tutto scatenandoli in commenti e condivisioni da far rabbrividire il titolo di studio da scuola elementare. Il diritto di voto dovrebbe essere meritato.

Nota: dal momento in cui ho iniziato a scrivere l’articolo la bufala è passata da circa 3100 condivisioni Facebook a oltre 3800.

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.