BUFALA Sicilia, Trovata piramide sommersa a largo di Lampedusa

bufala-piramide-lampedusa

Pubblicata il 27 maggio 2016, la bufala de Ilfattoquotidaino.it dal titolo “Sicilia, trovata piramide sommersa a largo di Lampedusa” ha superato le 24 mila condivisioni Facebook:

Incredibile ritrovamento a largo di Lampedusa: il team di ricerca del professore Massimo Marino ha scoperto una piramide sommersa, dopo un’esplorazione effettuata con l’aiuto di alcuni sommozzatori.

“Eravamo da tempo sulle tracce di qualcosa di grosso” dice il Marino “stavo studiando alcuni papiri, la decifrazione si è fatta sempre più contorta e intricata, alla fine ho scoperto una sorta di codice in quei documenti, un linguaggio speciale sotto cui si celava tutt’altro, una struttura, nei pressi di Lampedusa. Ho subito capito potesse trattarsi proprio di una piramide.

La conferma di questa cosa pone dubbi importanti anche sull’antica civiltà egizia: fino a dove si sono spinti nel loro processo di conquista? Sono giunti anche in Italia? E soprattutto di quali mezzi disponevano per costruire una piramide anche sott’acqua? C’è forse la presenza di forze esterne, come quelle aliene? Sono tutti quesiti di fondamentale importanza a cui cercherò di dare una risposta nel più breve tempo possibile. Ovviamente, bisognerà effettuare ricerche approfondite per addentrarci meglio nella materia”.

La scoperta ha fatto sobbalzare gli studiosi di mezzo mondo, qualcuno, come il professor Martella ipotizza, a questo punto, di una grande civiltà extraterrestre: “Il popolo egizio mi ha appassionato da sempre. Questa scoperta pone un enorme punto interrogativo: siamo sicuri che gli ezini non siano altro che l’ultimo schioppo di una razza aliena che ha in passato dominato il nostro pianeta?” Una domanda che, per il momento, è destinata a rimanere irrisolta. La questione si fa sempre più intrigante e affascinante ma probabilmente qualche spiegazione in più giungerà solo fra qualche anno. In copertina la foto della straordinaria scoperta.

Non vi è alcun riscontro dai media locali e nazionali, una storia del genere sarebbe stata trattata largamente tanto che ci potevamo trovare l’ennesimo plastico da Bruno Vespa.

La storia, in realtà, si ripete ma in luoghi diversi. La bufala trae spunto da quella diffusa tempo addietro in Portogallo: “Enorme Piramide sotto il Mare del Portogallo La Marina sta indagando“.

2014

La Stampa portoghese ha riportato la scoperta di una grande piramide sotto l’oceano, fatta da Diocleziano Silva tra le isole di São Miguel e Terceira nelle Azzorre del Portogallo. Secondo le dichiarazioni rilasciate, la struttura è perfettamente squadrata e orientata verso i punti cardinali.

Le immagini legate a questa storia sono assai famose, diffuse in seguito al presunto ritrovamento di un marinaio di nome Diocleziano Silva attraverso la strumentazione che aveva a bordo, non propriamente precisa:

La famosa immagine dei sonar
La famosa immagine dei sonar

Ci furono delle ricerche per verificare quanto sostenuto dall’uomo, ma alla fine nulla di fatto: una normalissima formazione sottomarina, nessuna piramide.

Nessuna piramide, una semplice formazione sottomarina
Nessuna piramide, una semplice formazione sottomarina

A occuparsene fu l’Instituto Hidrográfico che pubblicò il seguente video:

Nessuna piramide, ne a Lampedusa ne in Portogallo.

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.