BUFALA Riforma scuola: da Settembre 2016 si entra in classe alle ore 10

Il governo Renzi va come un treno. Dopo l’approvazione, seppur monca, del ddl Cirinnà, arriva, veloce come un treno, anche l’approvazione di un altro emendamento, stavolta riguardante la scuola: a partire da settembre 2016, si entrerà alle 10 in classe.

PER NULLA.

Ora a parte il domandarmi che ci azzecchi la Legge Cirinnà (che bisognerebbe ormai chiamare Legge 20 Maggio 2016, n.76), mi domando se l’autore e chi ci ha creduto sappiano quanto potere abbia il governo (e di conseguenza il Miur) sugli orari scolastici.

L’articolo è uscito sul Corriere della notte il 28 Febbraio 2016 ed, essendo questo un sito fuffa, avremmo già dovuto comprendere l’assurdità della cosa. Ma, cercando meglio, troviamo un articolo del 3 Novembre su Ragusa tg , che parla addirittura di RIVOLUZIONE, già in atto dal Gennaio scorso; e molti altri.

La Riforma della Scuola del governo Renzi prevede, secondo alcune indiscrezioni di dirigenti del Ministero della Pubblica Istruzione, oltre alla meritocrazia e la didattica, anche una rivoluzione nell’orario di ingresso: gli studenti da Gennaio andranno a scuola alle 10 di mattina.

Va bene: come fonte ci riporta il Corriere del Mattino (e qui permettetemi un “E ALLORA CIAONE!”), ma non ci sarebbe stato bisogno di indiscrezioni di alcuno! I testi di legge prima di essere approvati sono disponibilissimi sui siti di pertinenza! BASTA CERCARLI! Ecco questa è una delle lacune in Educazione civica che porta molti a pensare “nessuno ce lo dice!” e molta gente a leggere le fesserie dei siti di Controinformazione. NESSUNO VI NASCONDE LE LEGGI, ci sono i siti ufficiali (senato e camera, parlamento tutto) e la Gazzetta Ufficiale, quest’ultima disponibile anche in edicola. LEGGETELI!

Comunque, è più semplice di quanto sembri. Il Miur non ha alcun potere sull’orario di apertura o chiusura della scuola. Il Ministero decide prima dell’inizio dell’anno scolastico entro quale data bisogna iniziare e entro quale data bisogna finire l’anno stesso; quante ore dedicare all’insegnamento e quali programmi adottare. E BASTA. Poi ogni dirigente scolastico decide autonomamente se aprire prima, dopo, chiudere il sabato ed effettuare più ore durante la settimana eccetera. Come vediamo da questo esempio, di un istituto pugliese.

Il progetto già sperimentato in Inghilterra con ottimi risultati è stato suggerito dai neuroscienziati dell’Università di Oxford, L’obiettivo è migliorare l’attenzione dei ragazzi in modo che possano avere voti più alti.

Secondo alcuni studi, infatti, l’attenzione degli adolescenti si attiva a partire delle 9-10 e far arrivare prima gli studenti negli istituti scolastici è del tutto controproducente.

La notizia però non è totalmente campata in aria. In Italia non è (e non sarà possibile finché le politiche di sostegno alla famiglia non lo permetteranno, in quanto è impossibile per i genitori lavoratori accettare un inizio delle lezioni posteriore rispetto al loro ingresso sul posto di lavoro) effettivo, e non ci sono discussioni in merito, ma in alcune scuole inglesi l’esperimento sarà effettuato dal prossimo anno scolastico in alcuni licei.  Come da articoli in coda alle fonti, e citando da Wired:

Anche gli adulti che oggi si dimostrano pronti ad alzarsi pieni di energia già alle 6 del mattino, non possono negare di avere subìto il trauma del risveglio mattutino durante le scuole superiori.
Generazioni di mollaccioni?
Adolescenza età del dolce far niente?
No:  scienza.

Biologi, neuropsichiatri, pediatri, ricercatori medici concordano infatti nel sostenere che i ragazzi e le ragazze tra i 14 e i 24 anni (in particolare tra i 14 e i 16 ) non solo hanno bisogno di dormire di più, ma hanno bisogno di dormire più  tardi.

[…]

È a questi studi che l’Università di Oxford ha deciso di dare seguito, scegliendo recentemente di provare  ad applicare praticamente le teorie e coinvolgendo  100 scuole inglesi nel progetto Teensleep.
Lo studio monitorerà  il rendimento, la divisione del tempo libero e dello studio all’interno di classi delle scuole superiori che sposteranno l’ora di ingresso a scuola dalle 8.00 alle 10.00. I risultati della sperimentazione saranno poi  proposti  come modello.

“RENZATA”? No, “Science, B***h!!!

 

FONTI:

Riforma scuola

Gazzetta amministrativa San Severo Puglia

Riforma scuola. Corriere della notte

Sito ufficiale del Senato

Sito ufficiale della Camera

http://www.flcgil.it/rassegna-stampa/nazionale/scuola-entrare-alle-10-fa-bene-ai-voti-rivoluzione-degli-orari-in-inghilterra.flc

http://www.repubblica.it/cronaca/2015/09/10/news/ragazzi_piu_bravi_a_scuola_fateli_entrare_in_classe_alle_10-122589446/

 

paolak

Sono un'artista studiosa di Gender studies. Credo che sia possibile aprire le menti tramite l'arte, e necessario educare le persone al pluralismo, per annullare discriminazioni e differenze di trattamento.