BUFALA In Francia è rivoluzione, ma i Tg hanno ordini di censurare

bufala-scontri-francia-censura-italia-sito

Il sito spazzatura Attivotv.it pubblica il 21 maggio 2016 l’ennesimo articolo sensazionalistico dal titolo “In Francia è rivoluzione, ma i Tg hanno ordini di censurare perché hanno paura di un contagio e che scoppi una rivoluzione in tutta Europa“. Attualmente sono state superate le 5300 condivisioni Facebook.

Sono ore drammatiche in Francia, dove il popolo è sceso in strada per protestare contro le misure di austerità dettate ancora una volta dalla Troika. Bisogna condividere! I mi piace non servono! I media vi stanno nascondendo ciò che sta accadendo in Francia perché hanno paura di un contagio e che scoppi una rivoluzione in tutta Europa.

Le immagini che arrivano dalla Francia sono a dir poco impressionanti, solo a Parigi nella giornata di ieri sarebbero scesi in piazza non meno di 11.000 persone la stima ufficiale della prefettura parigina, per contestare la riforma sul lavoro Jobs act: licenziamenti più facili e, conseguente, maggiore flessibilità del lavoro. La Francia è in rivolta per i punti chiave della riforma del mercato del lavoro, proposta dalla Ministro, signora Muriam El Khormri, come ha fatto il governo Renzi in Italia con l’appoggio di PDL – LEGA – FI. Scontri a Parigi, Lione, Nantes, Marsiglia, Montpellier, Tolosa e Rennes. In Italia siamo al 77° posto per libertà di stampa, incredibile cosa ci nascondano i nostri media nazionali e che ci obbligano anche a pagare il canone Rai per un servizio informativo!

I francesi hanno invaso moltissime città della Francia paralizzando di fatto tutto. I media italiani tacciono impegnati a distrarre l’opinione pubblica con programmi televisivi spazzatura.

Ecco i video pubblicati nell’articolo:

I media italiani tacciono? Vediamo un po’ chi ne ha parlato:

  • Francia, scontri in diverse città per proteste contro Jobs act: 124 fermi e 28 agenti feriti (Repubblica e video)
  • Proteste in Francia per la riforma del lavoro: scontri a Parigi, Rannes e Nantes (Huffingtonpost)
  • Francia, scontri e manifestazioni contro la riforma del lavoro: ferito fotografo a Nantes (Rainews)

I telegiornali? Non ne hanno parlato? Ne parlò sicuramente TGLa7 il 17 maggio 2016 con il servizio “Francia, giornata di scontri contro il jobs act varato d’autorità dal governo“. C’è anche un servizio del TG1:

tg1

SCONTRI A PARIGI

Tensione e scontri, a Parigi e in altre città francesi, per la protesta contro la riforma del lavoro del governo. Tafferugli a pochi passi dall’assemblea nazionale. Un giovane manifestante è rimasto ferito, altri 3 sono stati fermati. I disordini più gravi a Nantes, dove la stazione ferroviaria è stata invasa da gruppi di giovani incappucciati, che hanno distrutto alcune vetrine.

La solita bufala di Attivotv che vuole far credere agli utenti che vi è una sorta di censura da parte dei TG e dei media.

Del resto cosa vi aspettate da un sito che diffonde bufale palesi come quella del presunto insetto pericolosissimo?

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.
  • Giacomo Bandini

    Schioccezze. Ne hanno parlato pochissimo. La proteta va avanti da molto tempo, ma solo ultimamente i media hanno dato risalto. E’ evidente.

  • Juri Novati
  • Progressista63

    E’ tutto vero…ieri il tg2 pur d’infangare e sminuire le proteste in Francia ha fatto solo vedere i pochi idioti che sfasciavano le vetrine e attaccavano la polizia….sono giorni di protesta in tutta la Francia e la maggior parte dei manifestanti non sono certo dei black block, ma la tv italiana non ne dà notizia o a limite trasmettono solo gli atti violenti di qualche delinquente di mestiere.
    In Francia accade questo perchè sono contro il job act, in Italia la legge è passata…ma vuoi vedere che se le masse in Italia ne vengono a conoscenza scoppia il casino anche qui?…censurare..censurare…
    Viva la Francia!

  • Mario Pansera

    ma che articolo e’?! 2 post di repubblica e un video su la7 sarebbero la prova di un’informazione corretta sui fatti francesi?! ma vi siete bevuti il cervello? la prima cosa che ti insegnano nelle scuole di giornalismo di tutto il mondo e’ che le informazioni posso (e a volte vanno) manipolate. Questo non ha niente a che vedere con complottismo o bufale varie e’ pura strategia politica. Se detieni i mezzi di informazione farai di tutto per influenzarli per dare la tua visione del mondo. Andatevi a leggere M. Foucault …anzi tornate a scuola!

  • Roberto

    Aprite gli occhi Ragazzi! I mass media guidati da i signori delle lobby vi stanno nascondendo la realta’ per paura di una rivoluzione in tutta europa …… Tutto cambia ….

  • Roberto

    Ho amici che si erano trasferiti in Francia purtroppo e’ tutto vero. Vedrete dove andremo a finire!!!