BUFALA Ecco il primo topo-serpente. Animale creato in laboratorio

bufala-serpente-topo-site

Il 15 maggio 2016 il sito bufalaro “Il Fatto QuotiDaino” pubblica un articolo dal titolo “Ecco il primo topo-serpente. Animale creato in laboratorio“, articolo che ha superato le 1300 condivisioni Facebook. Qualche utente allarmato ci ha chiesto se era vero, ovviamente si tratta di una bufala trattandosi di un palese fotomontaggio, ma è bello ricostruire le origini.

Ecco l’articolo del sito bufalaro:

Direttamente dall’Australia, arriva il primo serpente-topo creato in laboratorio da alcuni ricercatori di Melbourne.

“Abbiamo unito i geni dei due animali, cercando di portarli all’accoppiamento. Ci siamo riusciti dopo numerosi tentativi. Tutto è stato molto belle e di gran successo. Anche perché, finora, nessuno è riuscito a unire due animali come un serpente e un topo. Ma alla prova del nove, nel momento cioè, dell’accoppiamento, i due animali si sono dimostrati disponibili a figliare. Ecco che da lì, è scaturito il topo-serpente, animale bizzarro ma che mette un punto esclamativo alla ricerca da laboratorio riguardo gli animali”.

La foto ha fatto subito il giro del web e molti son stati i commenti di sdegno, per aver operato violenza su due animali indifesi, ma anche in questo caso, Thomas Mullerios, a capo del progetto di ricerca, ha la risposta pronta:” Beh, gli studi scientifici proseguono in base alla ricerca, effettuata anche e soprattutto su esseri umani. Meglio effettuarla sugli animali che sugli umani. Nemmeno a me diverte studiare le vite degli animali in questo senso. Ma non ho alternative”.

Intanto il topo-serpente è diventato un caso da studiare e da tenere sott’occhio in mezzo mondo. La natura non ha limiti, l’evoluzione non ha limiti, la ricerca scientifica non ha limiti. Tutte cose bellissime che procedono di pari passo e che, probabilmente sarà impossibile fermare. Intanto godetevi la foto del bellissimo topo-serpente. E non vi spaventate. Se c’è un pregio di questo animale è che è del tutto innocuo.

Un luogo esotico, l’Australia, una presunta validità citando un presunto laboratorio di “alcuni” ricercatori di Melbourne e un impossibile “accoppiamento”. Insomma, tanta curiosità!

La foto, inoltre, è nota e largamente diffusa da anni: la troviamo in una bufala simile del 2014 in cui veniva chiamato “culebraraton” (in spagnolo “serpente topo”) e sul noto sito “Nonciclopedia” fin dal 2009.

Un'immagine di Nonciclopedia
Un’immagine di Nonciclopedia

 

David Tyto Puente

Nato a Merida (Venezuela), vive in Italia dall'età di 7 anni. Laureato presso l'Università degli Studi di Udine, opera nel campo della comunicazione e della programmazione web.