ALLARMISMO Pericolosissimo vulcano si sta risvegliando in Europa: a rischio anche in Italia

allarmismo-pericolossissimo-vulcano-germania-nofb

BOOM! Tutti a terra!

Appare notevolmente lapalissiano che il post condiviso dalla pagina Facebook del “Centro Meteo Italiano“, certamente non irreprensibile, ha come obbiettivo finale indurre l’utente a cliccare e consultare l’articolo. D’altronde a chi non verrebbe voglia di conoscere il rischio che l’Italia tutta correrebbe da un momento all’altro per ‘mano’ di un pericolosissimo vulcano?

boom
Il post di “Centro Meteo italiano”

Centro Meteo Italiano è un sito al quale, ultimamente, piace diffondere notizie in maniera un po’ originale attraverso quel ‘meccanismo’ che porta i siti di news ad esasperare contenuti e titoli dei propri articoli per attirare i lettori e conosciuto con il nome di clickbait. L’argomento in questione riguarda l’imminente, presunta, eruzione del vulcano di Laacher See, situato nell’altopiano dell’Eifel che rappresenta la regione geologicamente più attiva della Germania. I timori nascerebbero dal fatto che ” …il vulcano erutta, mediamente, ogni 10/12.000 anni. E proprio questo è l’elemento che crea maggiore apprensione agli studiosi, poichè incrociando i dati viene fuori che l’ultima eruzione risale a circa 12.900 anni fa… “. La previsione di un’eruzione vulcanica  non è così scontata così come potrebbe essere quella di un evento meteorologico. E sono gli stessi esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ad ammetterlo: “Non è possibile prevedere quando ci sarà la prossima eruzione. Tuttavia, tenendo sotto osservazione il vulcano è possibile rilevare con ampio anticipo l’insorgenza di fenomeni precursori, che generalmente precedono un’eruzione”.

boom2
Testo dell’articolo di “Centro Meteo italiano”

A gettare acqua sul fuoco è il vulcanologo Erik Klemetti il quale, dalle pagine del suo blog Eruption, smentisce che l’imminente eruzione sia legata all’attività vulcanica riconducibile alle bolle di anidride carbonica (peraltro conosciute da secoli) visibili sulla superficie del lago stesso. “Non esiste – continua Klemetti – però nessuna indicazione riguardo la ciclicità delle eruzioni dei vulcani nell´intera regione, per non parlare poi del Laacher See in particolare…“.

Secondo i vulcanologi, l’attività osservata da secoli nel Laacher See è completamente nei limiti di normale attività di una regione soggetta a una lenta risalita di magma, simile ai Campi Flegrei vicino a Napoli.

Angelo Ruggieri

Angelo Ruggieri

Angelo Ruggieri 43 anni, di Lanciano (Ch), esperto in Meteorologia, Clima, Scienze Naturali. Negli ultimi anni ho detto NO alla bufala delle cosiddette Scie Chimiche. Socio Cicap. Socio Associazione Bernacca. Mi sorprende non poco l’insolenza con la quale si sfida la Scienza, quella vera. La Scienza ha delle regole precise. Cinque per cinque fa venticinque e se i 'complottari' sostengono che il risultato invece è 30 devono dimostrarlo.
  • mvenier

    Io non sono un vulcanologo, ma un fisico. E vivo in Germania. Per quelle pochissime nozioni di vulcanologia che ho… qui in Germania mi preoccuperei comunque più di altre zone (tipo zona sud del Württemberg) che di quella citata.

    • Angelo Ruggieri

      Per l’appunto….

  • Elia Marin

    Io non sono un vulcanologo… Ma vivo in Giappone, quindi sono fottuto comunque.