Ufo di Cosenza: ci casca persino l’Ansa

Schermata 2016-04-14 alle 14.23.13

La storia si ripete, e viene pubblicata così com’è senza che venisse in mente – alla redazione giornalistica di turno – di interpellare un qualunque esperto o appassionato di fotografia che potesse fornire un’adeguata spiegazione sul banale caso che stiamo per argomentare.Questa volta non è il solito blogger che smanetta sulle foto della Nasa o sui video di YouTube, ma è l’ANSA di Calabria che avvisa i suoi lettori di una sfera luminosa, un Ufo, precipitato nel mar Ionio. Questo il breve resoconto:

ROSSANO (COSENZA), 12 APR – Una sfera luminosa è stata fotografata al largo del Mar Ionio a Rossano da un ragazzino di 12 anni che era intento a riprendere il mare col suo telefonino. Il dodicenne ha detto che nell’immediatezza non si era accorto di nulla ma nell’osservare le foto con una zia, che lo accompagnava, si è accorto della sfera luminosa. Nella sequenza delle foto del ragazzo si vede la sfera che scende man mano nel mare per poi sparire nel nulla. Il ragazzino e la zia non hanno saputo dare una spiegazione sulla sfera.

Quella che segue è la sequenza fotografica scattata dal ragazzino:

ufoANSA

Naturalmente la spiegazione è molto più prosaica, rientrante nei più tipici degli artefatti fotografici: si tratta di un lens flare, un riflesso generato sull’obbiettivo (o gruppo ottico) della fotocamera, nel momento in cui si inquadra un soggetto o paesaggio contro sole.

Sul Web è possibile reperire un’infinità di questi riflessi; ne proponiamo giusto un paio che producono lo stesso effetto di cui è stato vittima il dodicenne insieme alla zia:

Schermata 2016-04-14 alle 14.16.56

Zia e nipote stiano dunque tranquilli: nessun Ufo si è immerso nelle profondità del loro mare.

Scott Brando

Scott Brando

Autore e blogger presso ufoofinterest.org, conduce da alcuni anni una battaglia contro i mistificatori del fenomeno UFO per evidenziare falsi, bufale e misinterpretazioni.