BUFALA Strutture aliene sulla Luna? Sì, le abbiamo messe noi

strutture-aliene

Ci risiamo. Il noto sito bufalaro di stampo ufologico “segnalidalcielo”, qualche giorno fa, ha riportato sul suo sito una notizia ripresa dal Mirror nella quale si parla di una foto della superficie lunare in cui si nota una strana struttura artificiale.

Non è la prima volta che avvengono avvistamenti simili, lasciandosi  ingannare da incompetenza in materia fotografica e superficialità nell’approfondire la cosa, più o meno volutamente, tra l’altro. In questo caso, comunque, sembrerebbe proprio che si tratti di una specie di castello, con tanto di torri che proiettano sulla superficie lunare delle lunghe ombre, almeno secondo i siti citati.

Di cosa si tratta in realtà? Per una volta non ci sono andati tanto lontano con le loro ipotesi. Infatti si tratta per davvero di un qualche cosa di artificiale, solo che… si tratta del sito di atterraggio dell’Apollo 12. Scott Brando di UFO of Interest ha già trattato il caso 3 giorni fa, riconoscendo al volo la foto e arrivando così  in breve alla soluzione del mistero. Le foto del sito dell’Apollo 12  sono visionabili qui.

modulo_lunare_spiegato1Dalle varie missioni Apollo sono rimaste sul suolo lunare  diverse apparecchiature, tra le quali la sezione del modulo lunare, chiamato stadio di discesa, che aveva la funzione sia di permettere l’allunaggio tramite il motore di discesa e il supporto di quattro gambe telescopiche, sia quella di fungere da rampa di lancio per lo stadio di ascesa (ovvero la parte superiore che una volta staccatasi dal suolo lunare si sarebbe poi agganciato al modulo di comando che nel frattempo era rimasto in orbita lunare), e tutta una serie di apparecchiature che sono servite per vari esperimenti scientifici e di esplorazione durante il corso delle missioni, appunto. Con le missioni Apollo 15, 16 e 17 sulla Luna sono state abbandonate  anche le tre Rover usate per esplorazioni nei pressi della zona di allunaggio.

Nello specifico dell’Apollo 12, oltre al suddetto stadio di discesa, nella zona troviamo anche ll Surveyor 3, un modulo lunare ovviamente senza persone che era allunato lì due anni e mezzo prima. I due astronauti scesi sulla superficie lunare, Conrad e Bean, ne smontarono alcune parti per riportarle indietro con loro sulla Terra per scopi scientifici.

dnews-files-2014-04-surveyor3-670x440-140416-jpg

In conclusione, dato che sulla Luna non c’è atmosfera, tutte queste attrezzature e parti di moduli di servizio sono ancora lassù, perfettamente conservate come 40 e passa anni fa. Ennesimo caso di presunte strutture “aliene” sulla Luna risolto, quindi.