BUFALA – Condividi una foto per aiutare un bimbo malato di cancro

Ian Gromowski

Secondo il post, che sta circolando rapidamente su Facebook, potete aiutare il bambino raffigurato nella foto solo condividendo l’immagine. La foto mostra un bimbo in tenera età con lo stomaco estremamente dilatato e una grave eruzione cutanea. Il post afferma che il bambino ha il cancro e Facebook donerà 1 dollaro per aiutarlo, ogni volta che la foto viene condivisa sul social network.

Comunque, le affermazioni del post sono delle complete bugie; infatti, è una vile bufala. Il bambino non ha il cancro e Facebook sicuramente non donerà soldi per aiutare lui o altri bambini in cambio di condivisioni o “mi piace” su un post. Tragicamente, il piccolo Ian Gromowski, il bambino raffigurato, è morto nell’agosto 2007 a causa di una reazione avversa al vaccino dell’epatite B. L’individuo immorale e indegno che ha creato questa orribile bufala ha ovviamente preso la foto di Ian da un’altra fonte e l’ha utilizzata, senza il permesso della famiglia. I genitori di Ian, Scott e Deanna Gromowski, hanno creato un sito web dedicato al figlio.

E perché, vi potreste chiedere, qualcuno crea queste cose crudeli e spregevoli? Tristemente, le ragioni che spingono questi vili truffatori è generalmente nient’altro che il desiderio di raccogliere quanti più condivisioni e “mi piace” possibili per i loro scellerati post. Provano, apparentemente, un morboso piacere per le loro attività e per questo motivo gli utenti Facebook gli hanno attribuito l’appellativo di “acchiappalike”.

Purtroppo, questo tipo di bufala non è la prima volta che compare. Infatti, è solo una in più di una lunga serie di simili e inquietanti bufale che affermano che Facebook o altre aziende doneranno per aiutare un bambino malato o ferito con la condivisione o “mi piace” di una foto. Ogni post che fa tali affermazioni è sicuramente una bufala. La sola idea che un’azienda accetti questo sistema di raccolta fondi, è semplicemente assurda.

Quindi, per favore, non alimentate le vili ambizioni di individui che creano queste bufale condividendo o mettendo “mi piace” ai loro post indegni. Queste bufale non sono innocue. Spesso, la diffusione non autorizzata di queste foto potrebbe causare un grande dispiacere alla famiglia del bambino. Condividere queste bufale è immorale e irresponsabile e, dato che non fa assolutamente nulla per aiutare il bambino raffigurato, la condivisione si questi post è anche completamente inutile.

Se visualizzate una di queste bufale, per favore NON commentate la foto o la bacheca dove la foto è stata postata. Ciò dà solo visibilità indesiderata alla bufala, perché mostra la foto incriminata nella home dei contatti di Facebook. Tutto ciò che dovete fare è segnalare la foto a Facebook.

Ripeto, ogni post che afferma che saranno donati soldi in cambio di inoltro, condivisione, “mi piace” su una foto, è sicuramente una bufala.

Fonte: http://www.hoax-slayer.com/ian-gromowski-fb-cancer-hoax.shtml