BUFALA – Clown assassini rapiscono bambini per traffico illegale di organi

CLOWN ASSASSINI

CLOWN ASSASSINI2

Gira su Facebook un post accompagnato da una foto che raffigura un sinistro clown. Il messaggio incluso nel post è il seguente:

“Girano dei polacchi mascherati da clown oppure da sacerdoti con furgoni rossi e altri bianchi con targa coperta, si avvicinano ai bambini per rubarli per prendere gli organi.. i paesi dove sono stati visti sono – “Airola, moiano, Faicchio, sant’agata ecc.” si fermano anche davanti alle scuole! ATTENZIONE! Si intrufolano anche nelle case!

Sta girando questa catena, falla girare anche tu, ecco le foto, falle girare anche tu.

Non c’è che dire, davvero un bel lavoro. Complimenti a chi ha lanciato una catena degna di un film horror.

In effetti, andando un po’ indietro negli anni, i clown dei film horror ci hanno fatto rabbrividire davanti al grande schermo. Uno dei pagliacci orchi più famosi è proprio Pennywise del celebre film “IT” di Stephen King. Era il 1986 e le vittime erano proprio i bambini. Successivamente altri clown sono stati protagonisti di film horror.

Tornando al post, le affermazioni del messaggio sono delle complete sciocchezze. Non ci sono polacchi mascherati da clown o da sacerdoti che girano con furgoni bianchi o rossi. Non stanno cercando di rapire i bambini per il traffico di organi. Non ci sono casi riportati di tentati sequestri secondo queste modalità e tanto meno nei luoghi indicati. Non ci sono riscontri che i malintenzionati siano di cittadinanza polacca.

Altri utonti diffondono il messaggio allegando foto di persone completamente estranee ai fatti. Altre versioni ancora più stupide e sgrammaticate, che raffigurano una persona con la maschera di Guy Fawkes piuttosto che da “claun”, affermano che i malviventi lasciano morire i bambini di fame per poi espiantare gli organi. Ovviamente non è fattibile, perché l’espianto avviene quando la persona non è ancora morta. Gli utonti, invece, ci credono.

Le foto vorrebbero mostrare uno di questi orchi vestito da clown in azione, c’è da chiedersi se di notte sia facile trovare bambini incustoditi. Anche il rapimento di bambini per il traffico di organi non è molto comune nei paesi come l’Italia. Più comunemente, i sequestri avvengono per commettere abusi sessuali.

È difficile ricostruire l’origine di questo falso allarme. Tutto sembra essere nato da una segnalazione in provincia di Modena di alcuni giovinastri vestiti da pagliacci che spaventavano i ragazzini. Le autorità hanno anche avvisato che prenderanno provvedimenti contro chi diffonde i falsi allarmi. La psicosi si è diffusa a rotta di collo soprattutto nelle scuole tra gli insegnanti e gli alunni. Mi hanno riportato che il corpo docente inviava circolari a casa per avvisare di questo pericolo surreale. Alcuni bambini per giustificare un ritardo a scuola hanno trovato come pretesto che sono stati attaccati da clown.

È alquanto insolito che questi sinistri individui agiscano in modo così plateale, con travestimenti simili e con furgoni senza targa visibile. Richiamerebbero sicuramente l’attenzione della gente e delle forze dell’ordine.

Naturalmente gli adulti devono fare molta attenzione ai bambini, soprattutto nei luoghi affollati come centri commerciali, stazioni, parchi divertimenti. I malintenzionati approfittano dei bambini lasciati temporaneamente incustoditi per cercare di rapirli. Alcuni tentativi di sequestri si sono verificati all’uscita da scuola, solitamente il malintenzionato cerca di avvicinarsi ai bambini con diversi pretesti. Diffondere comunque un messaggio che avvisa i lettori di un pericolo inesistente non è di aiuto per nessuno e sminuisce gli allarmi reali.

Se vedete questa stupidaggine nella home, avvisate il vostro contatto che la diffusione di questi falsi allarmi potrebbe impegnare inutilmente le forze dell’ordine a smentire e,  inoltre, crea paure ingiustificate tra la gente.