BUFALA – Cani avvelenati dal californio

CALIFORNIO

Gira viralmente su Facebook un post che raffigura due cani con un’evidente infezione in bocca.

Il messaggio che accompagna la foto un po’ impressionante è il seguente:

MASSIMA ALLERTA I NOSTRI AMICI A QUATTRO ZAMPE SONO IN PERICOLO

Sono giunte diverse segnalazioni di cani avvelenati in Lombardia e Veneto. I veterinari hanno diagnosticato in più casi un avvelenamento da Californio, un veleno utilizzato nei parchi per la disinfestazione di zanzare.

Se il vostro cane presenta questi sintomi portatelo SUBITO dal veterinario! CONDIVIDI (puoi salvare una vita)

Comunque, le affermazioni del messaggio sono delle complete sciocchezze, chi ha creato il post non ha la minima idea di cosa ha scritto oppure cerca di fare volutamente disinformazione. Visti i contenuti di questa pagina, propendo per la seconda ipotesi. Si vede un miscuglio di informazione medica scorretta, complotti e, come anche in altre pagine, chi fa notare la disinformazione evidente, viene definito un troll del PD.

Il californio è un elemento chimico radioattivo usato per avviare i reattori nucleari. È pericoloso per l’uomo e il medio ambiente, quindi risulta difficile pensare che si usi per la disinfestazione delle zanzare. Se leggiamo i commenti al post, l’amministratore della pagina divaga dicendo che il californio è piovuto dalle scie chimiche, ma è ovviamente un modo futile di aggiungere credibilità tra i complottari.

L’infezione che mostrano le immagini non è da californio, ma è una forma di papillomavirus orale. Le due immagini possono essere trovate sui siti di medicina veterinaria oppure su blog dedicati ai cani.

Naturalmente, non si trovano segnalazioni di cani con avvelenamento da californio in Lombardia e Veneto né in nessun’altra regione italiana. Nessun veterinario ha, inoltre, diagnosticato questo tipo di avvelenamento.

Diffondere falsi avvisi come questo, può creare falsi allarmismi e distogliere il pubblico da pericoli più seri per i cani.

Se trovate questo avviso nella home di Facebook, non alimentate la diffusione di simili sciocchezze e prendete un minuto per avvisare il vostro contatto che il messaggio è una bufala e pertanto NON deve essere assolutamente inoltrato.