BUFALA – Gli hacker entrano nei profili a loro piacimento

insulti FILMATI PORNOGRAFICIVIDEO INVISIBILI

Quasi ogni settimana, sembra che un nuovo avviso mozzafiato di hacker o virus TUTTO IN MAIUSCOLO inizi a gironzolare su Facebook. Generalmente, questi messaggi sono così vaghi, fuorvianti ed inaccurati, che sono virtualmente inutili come avvisi di sicurezza e NON devono essere inoltrati o pubblicati.
Un’affermazione ricorrente, sempre presente in questi avvisi fasulli, è che gli hacker possono, in qualche modo, rubare magicamente gli account di Facebook e pubblicare messaggi, senza che il titolare dell’account abbia compiuto alcuna azione per consentire ciò. Gli avvisi generalmente affermano che, se uno dei messaggi degli hacker appare sulla vostra bacheca, l’hacker esperto può diffonderlo a tutti i vostri contatti di Facebook senza che voi stessi abbiate interagito in nessun modo con questo messaggio. Ciò che si vuol far credere è che, in qualche maniera, gli hacker possano guadagnare l’accesso agli account degli utenti a piacere e pubblicare ciò che vogliono e quando vogliono.
Comunque, queste affermazioni sono delle vere sciocchezze. Gli hacker non posseggono poteri soprannaturali che gli consentono di rilevare a piacere gli account di Facebook. Quanto abile possa essere un hacker, non può accedere a caso agli account di Facebook quando vuole. Per consentire queste attività, gli utenti devono aver compiuto in precedenza delle azioni volontarie come l’installazione di applicazioni strane, l’apertura di allegati o siti che ospitano malware o l’invio di informazioni personali attraverso la truffa di phishing. Può succedere che gli hacker scoprano buchi nel sistema di sicurezza di Facebook, ma chi è così abile sicuramente tenterà di carpire le informazioni personali degli utenti, piuttosto che pubblicare insulti o video pornografici “invisibili” sulle bacheche dei contatti.
Naturalmente, alcune applicazioni spam di Facebook, se l’utente dà l’autorizzazione necessaria durante il processo di installazione, può automaticamente pubblicare spam, truffe o messaggi malware sulla bacheca dell’utente. Inoltre, se l’utente ha inavvertitamente divulgato le credenziali di accesso di Facebook attraverso la truffa phishing, allora i criminali informatici potrebbero successivamente accedere all’account compromesso e pubblicare ogni messaggio che vogliono. In ogni caso, ripeto, l’utente DEVE effettuare delle azioni, cliccando su un link, istallando un’applicazione, divulgando le credenziali di accesso, prima che il suo account possa essere rubato o usato impropriamente.
Tenete presente che, se gli hacker potessero rubare gli account così facilmente come insinuano questi stupidi messaggi, allora Facebook sarebbe da tempo sepolto da queste attività di hacker e sarebbe adesso virtualmente inutilizzabile.
Ogni volta che discuto questi avvisi fasulli, un numero di persone contesta le mie affermazioni. Tipicamente, affermano che sbaglio ad affermare che i messaggi non possono diffondersi nei modi descritti negli “avvisi” perché è successo a loro o ai loro amici e “non hanno mai cliccato su niente”. Questo articolo è propenso ad attirare molti più commenti come questi. Ma questo è quanto. Forse, non ricordate il link su cui avete cliccato o l’applicazione che avete istallato con la conseguente attività virale su Facebook. Tuttavia, in un modo o in un altro, avete davvero compiuto un’azione intenzionale che consente ai messaggi spam o truffa di essere inviati ai vostri contatti a vostro nome. Se ricevete uno di questi messaggi o vi appare sulla bacheca, allora uno dei vostri amici ha inavvertitamente consentito l’esecuzione di questa azione. Solo perché loro negano, non è detto che non sia così. Possono benissimo aver eseguito questa azione senza accorgersi delle conseguenze.

Fonte: http://www.hoax-slayer.com/no-magic-involved.shtml