BUFALA – Petizione per sanzionare chi ha decapitato un cane

CANE decapitato

Sta girando su Facebook un post con una foto che raffigura tre militari di cui uno di loro mostra un cane di grossa taglia decapitato. Il messaggio della didascalia descrive i soldati come appartenenti all’esercito dell’Ecuador e indica un link a una petizione per chiedere una severa punizione per il crimine che i militari hanno commesso.

La foto e il messaggio sono autentici, la foto raffigura davvero tre soldati ecuadoriani che hanno decapitato un cane. La petizione invece è una bufala per i seguenti motivi:

1)      I soldati sono stati identificati nell’aprile 2012, piuttosto che a gennaio 2014 come vuol far credere la petizione. Le foto sono state caricate sul profilo di uno dei militari, ma la persona raffigurata non è il titolare del profilo, sembra ovvio, però, che chi ha caricato le foto abbia almeno assistito se non partecipato all’atto raccapricciante.

2)      L’esercito dell’Ecuador ha già sanzionato con il congedo i militari implicati, quindi, chiedere una sanzione con una petizione online è oltremodo inutile.

3)      Le leggi in Ecuador sul maltrattamento degli animali sono molto permissive e molto raramente si ricevono sanzioni. Si può trovare conferma in un altro episodio avvenuto qualche mese fa sempre in Ecuador. Chiedere ulteriori sanzioni su un caso chiuso già due anni fa è assolutamente inutile.

Alcuni di voi mi hanno fatto notare giustamente che la diffusione di queste immagini può offrire spunto a squilibrati per emulare i gesti crudeli, quindi, se la diffusione di queste immagini non è strettamente necessaria, deve essere assolutamente evitata.

Per favore, se vedete questa foto nella home, avvisate il vostro contatto che la sua diffusione è completamente inutile.