TRUFFA – Ricevi “offerte” omaggio di supermercati e aziende

LIDL

Sta spuntando su Facebook un numero sempre crescente di pagine con offerte fasulle. Sono composte esclusivamente da foto di un’offerta fasulla e un pulsante “Ricevi l’offerta” che ha un’icona di una busta da lettera.

L’esempio afferma che gli utenti possono ricevere un buono gratis di 100 Euro dalla Lidl cliccando sul pulsante “Ricevi l’offerta”. Quelli che cliccheranno sul pulsante riceveranno un’email che contiene un link ad un sito web dove possono presumibilmente ricevere il buono promesso.

Comunque la pagina è fasulla e non ha nessuna connessione né con Lidl né con altre aziende menzionate nella pagina. Non si sta regalando il buono da 100 Euro come promesso. Infatti, è una truffa progettata per indurre con l’inganno gli utenti di Facebook ad inviare le informazioni personali attraverso un questionario online molto sospetto.

Non c’è nessuna traccia sul sito ufficiale di Lidl né su altre pagine ufficiali di aziende menzionate in pagina che presumibilmente stanno lanciando le offerte. Infatti, il tipo di truffa è molto simile a quella dove promette l’acquisto di un buono Carrefour con lo sconto dell’80%.

Gli utenti che cadono nel tranello, cliccano su “Ricevi l’offerta” e successivamente seguono il link nell’email che ricevono, saranno redirezionati ad una pagina web che presumibilmente gli consente di immettere le informazioni per reclamare il buono.

Tuttavia, una finestra popup li informerà che dovranno completare uno o più questionari, apparentemente per consentire loro di partecipare all’estrazione di un premio. Altri li invitano a scaricare barre degli strumenti sospette, giochi o software. Altri ancora affermeranno che gli utenti dovranno fornire il numero di cellulare e di conseguenza iscriversi a servizi di messaggeria di testo a prezzi assurdi, allo scopo di ricevere i risultati del questionario o partecipare all’estrazione di un premio.

Non importa quanti questionari o offerte completano, o a quanti servizi si iscrivono, le vittime non riceveranno mai i buoni promessi.

I truffatori che creano queste promozioni fasulle guadagneranno commissioni tramite aziende associate di marketing di dubbia reputazione, ogni volta e tutte le volte che una vittima completa una procedura o riempie un questionario. Le vittime possono anche ritrovarsi fatture telefoniche gonfiate per servizi di telefonia mobile indesiderati e, visto che hanno fornito nome ed email, potranno essere sommersi da email pubblicitarie indesiderate, chiamate telefoniche e email di spam. Inoltre, molto spesso, si richiede di inviare l’offerta ad altri contatti email o condividere su Facebook. Questo trucco promuoverà l’offerta fasulla con i vostri contatti facendovi sembrare stupidi e creduloni, oppure, se altri contatti cadranno nel tranello, l’offerta fasulla si diffonderà con legge esponenziale intasando di spam le caselle di posta elettronica.

Le truffe come queste sono molto comuni su Facebook. Diffidate seriamente di tutte le presunte offerte omaggio che affermano che dovete riempire un questionario o aderire ad un servizio prima che possiate riscattare il premio promesso.