Colorante E120 estratto da insetti. Vero ma l’avviso è esagerato

cocciniglia

 

Le affermazioni dell’avviso sono vere. Esiste da sempre il colorante E120 o Acido Carminico o rosso cocciniglia che si ricava dalle cocciniglie.
Bisogna però osservare che non frullano gli insetti con il succo d’arancia come qualcuno potrebbe credere leggendo il messaggio. Ci vogliono 100.000 insetti per estrarre tramite un processo 1 kg di colorante. Per il suo costo lo stanno sostituendo con un altro colorante ricavato in sintesi.

La FDA,  che nonostante abbia ricevuto continue richieste per vietare l’uso di questo colorante, ha approvato la produzione del colorante con delle regole come apporre una etichetta che avvisa che è ricavato da cocciniglie.

Il National Center for Biotechnology Information ha pubblicato un articolo avvisando dei rischi allergici che possono derivare dal consumo di questo tipo di colorante, ma la FDA non ha ritenuto critico questo rischio.

La Commissione Europea ha anche autorizzato l’uso di questo colorante, anche se il suo uso è sconsigliato

Se trovate un messaggio che afferma che per ottenere il colorante tritano le “coccinelle” e non le “cocciniglie” allora è una bufala. Sono due insetti completamente diversi.
Comunque le informazioni sono sempre state disponibili sul web, non capisco perché adesso bisogna diffondere questi avvisi che tendono più a far disgustare o allarmare la gente anziché informarla.
Il colorante si estrae da questi insetti che sono dannosi per l’agricoltura, ma comunque, è un po’ impreciso dire che beviamo gli insetti.