BUFALE – Immigrati bruciano la bandiera italiana

BANDIERA BRUCIATA

Secondo questo post di larga diffusione su Facebook, alcuni immigrati stanno bruciando la bandiera italiana in un luogo non precisato perché non sono contenti di percepire 1400 Euro senza lavorare.

Tralasciando la già trattata bufala dei 1400 Euro agli immigrati, le affermazioni del messaggio sono false. Non riesco a trovare notizie credibili nelle cronache italiane che confermino che un gruppo di immigrati abbia bruciato recentemente la bandiera italiana e tanto meno per protestare contro il sussidio a dir loro scarso. Infatti, la foto risale al 22 Febbraio 2011, quando, durante una protesta di fronte all’ambasciata libica di La Valletta (Malta), un gruppo di libici ha bruciato la bandiera italiana. Il motivo della protesta è la relazione amichevole dell’allora presidente del consiglio Silvio Berlusconi con l’ex premier libico Muammar Gaddafi.

Tutti questi post sembrano creati ad hoc per fomentare l’odio razziale, non cadete nel tranello delle pagine spazzatura, a loro non importa nulla del malessere che sta vivendo il paese, l’unica cosa che gli interessa è ammucchiare condivisioni per crescere e lucrare con le loro pagine. Inoltre i commenti raccapriccianti degli utonti aiutano il post a guadagnare visibilità.

Se trovate questo post nella home, non aumentate la diffusione di queste disinformazioni ed avvisate chi l’ha pubblicato che il messaggio è una bufala e che NON deve essere assolutamente inoltrato