BUFALA – Nota sulla privacy da pubblicare in bacheca per difendere i contenuti dagli abusi

PRIVACY

Questo messaggio, che sta attualmente circolando viralmente su Facebook, consiglia agli utenti di pubblicare una “Nota sulla Privacy” sul diario di Facebook per proteggere le loro informazioni dagli abusi. Secondo il messaggio, Facebook è adesso un’azienda quotata in borsa, tutti possono “violare la vostra privacy” usando ogni cosa che pubblicate su Facebook come meglio credono.

Il messaggio afferma che potete fermare questa violazione della privacy pubblicando una copia della “Nota sulla Privacy” inclusa nel messaggio. La presunta “Nota sulla Privacy” si finge un documento legale che proibisce l’uso delle informazioni o immagini pubblicate sul vostro profilo Facebook.

Comunque, le affermazioni del messaggio sono delle complete sciocchezze. La cosiddetta “nota sulla privacy” non ha nessun valore legale nel modo più assoluto. Pubblicarlo in bacheca non farà assolutamente niente per proteggere le informazioni che pubblicate su Facebook.
Vediamo passo passo un’analisi di questo ridicolo messaggio:
Nessuno può accedere alle informazioni del vostro profilo se le impostazioni della privacy sono adeguate alle circostanze. Se avete fatto una pubblicazione o avete caricato una foto con la privacy impostata su “pubblico” date la possibilità a chiunque di copiare le informazioni pubblicate. Quindi, se non volete che estranei accedano alle vostre informazioni semplicemente impostate la privacy a “Solo Amici” o “Solo io”.
La legge citata non ha niente a che vedere con la privacy su internet. È un paragrafo del codice di diritto commerciale degli Stati Uniti che è privo di significato nel contesto di questo inutile messaggio
Il fatto che Facebook sia quotata in borsa vuol dire che tutti possono comprare azioni ma non aver accesso ai dati degli utenti
Afferma che “siete vivamente consigliati di copiare un bando tipo questo”; l’unica cosa che farete è diffondere una falsità

Facebook stesso ha risposto al messaggio attraverso una pubblicazione sulla sua pagina di “Facebook e la privacy”:

“Abbiamo notato un recente aggiornamento di stato che è stato condiviso largamente affermando che il possesso dei contenuti del vostro profilo di Facebook è cambiato di recente. Ciò non è vero e non lo è mai stato.

Facebook non possiede i vostri dati e contenuti

Per favore leggere i nostri termini e normative

In breve, non c’è un briciolo di verità in questo stupidissimo e completamente inutile messaggio che è stato diffuso viralmente intorno a ottobre 2012 ed ha ripreso in un’altra forma, ma ugualmente stupida e inutile, a gennaio 2013.

I ragazzi di college humor hanno pubblicato un divertente video mostrando molto chiaramente l’idiozia totale del messaggio. Il video è disponibile con sottotitoli in italiano nella pagina Facebook di questo blog.

Se vedete nella home questo messaggio o uno simile non pubblicatelo in bacheca, l’unica cosa che farete sarà sporcare il social network con altra spazzatura e non farete assolutamente nulla per proteggere la vostra privacy. Prendete un minuto per avvisare chi lo ha pubblicato che il messaggio è una bufala e che NON deve essere pubblicato o inoltrato.

Fonti: http://www.hoax-slayer.com/bogus-facebook-privacy-notice.shtml
http://attivissimo.blogspot.it/2012/10/panico-facebook-ha-dato-le-chiavi-al.html?m=1
http://www.ilmessaggero.it/tecnologia/hitech/facebook_bufala_status_privacy_legge_americana/notizie/220005.shtml