BUFALA – Non accettate il contatto “virus”

CHECCA SPAM

CHECCA SPAM

Questo messaggio, che sta circolando rapidamente su Facebook e altre reti sociali, afferma che aggiungendo un utente chiamato “Francesca Capone” alla vostra lista di amici può infettare il vostro computer con un virus. Il messaggio avvisa che il nome “Francesca Capone” è di per sé un virus e che anche se un altro utente della vostra lista di amici aggiunge quel nome, prenderete lo stesso il virus. L’avviso afferma che l’informazione ha avuto origine dai carabinieri e chiede ai destinatari di pubblicare il messaggio per avvertire gli altri della presunta minaccia. Un’altra versione circola con due nomi differenti nello stesso messaggio, Ioana Dariuta Despina e Fabrizio Azzurro.

Comunque non c’è nemmeno un briciolo di verità in questo insulso avviso, qualunque nome venga usato. Il vostro computer non può prendere un virus solo perché avete aggiunto un contatto alla vostra lista di amici. Tutti gli “avvisi” che fanno questa affermazione sono sicuramente bufale. Infatti, il presunto avviso di virus è solo uno dei tanti in una serie infinita di assurde bufale che affermano che aggiungendo qualcuno alla vostra lista di amici può infettarvi il computer con un virus. Inoltre, dopo aver formattato il PC sicuramente non potrà più rubarvi le password.

Come era facilmente prevedibile qualche burlone non ha potuto resistere a creare un account con questo nome e pseudonimo, ma non si tratta per niente di un virus. Non aggiungetelo ai contatti né mandate messaggi, fate solo il suo gioco stupido.

Le varie versioni di queste stupide bufale sui virus hanno circolato da almeno il 2004. Queste bufale continuavano a dare origine a nuove varianti quando si diffondevano, presumibilmente perché i burloni sostituiscono con un nuovo nome per il presunto virus e modificano altri dettagli prima di inoltrarlo nel social network. Versioni precedenti circolavano principalmente tramite servizi di messaggeria ed email ed alcune continuano a farlo. Tuttavia, la popolarità e la semplicità dell’uso di molte reti sociali come Facebook e Twitter assicurano che le varianti moderne delle bufale si diffondano ulteriormente e molto più rapidamente.

Le versioni con Francesca Capone e con gli altri nomi affermano che la fonte ha origine dai Carabinieri. Nessuna di queste cosiddette fonti ha una minima validità ed è stata semplicemente aggiunta alle bufale per un tentativo piuttosto futile di dare una credibilità disperatamente necessaria.

Bisogna anche considerare che inoltrando le versioni che contengono il nome di una persona potrebbe avere un effetto negativo su utenti innocenti. Ci sono molte persone che hanno lo stesso nome usato nelle bufale solo su Facebook. Non tutti i nomi sono poco comuni. Perciò, bufale ridicole come questa potrebbero scorrettamente danneggiare la reputazione di persone alle quali solo capita di condividere il nome del virus menzionato nella bufala.

Se ricevete o vedete nella home una di queste bufale di virus, per favore non inoltratela. E, per favore, fate sapere a chi l’ha pubblicata che è una bufala e che pertanto NON deve essere assolutamente inoltrata. Molti utenti pubblicano l’avviso perché “non si sa mai, meglio mettersi al sicuro”. Pubblicando un avviso così contorto e completamente stupido non sarete mai al riparo dai virus e apparirete sciocchi ai vostri contatti con un minimo di buon senso.

Come anche questi avvisi bufala di virus, anche una grande quantità di bufale correlate agli hacker sta circolando, Le versioni con “hacker” affermano falsamente che potreste inavvertitamente consentire all’hacker di prendere il controllo del vostro computer solo aggiungendolo alla vostra lista di contatti.

Fonte: http://www.hoax-slayer.com/jason-lee-virus-hoax.shtml