BUFALA – Mamma sono uscita con amici…racconto improbabile

Questo messaggio, che sta circolando attualmente su Facebook e per email, include presumibilmente le parole agonizzanti in punto di morte di una giovane donna uccisa in un orribile incidente d’auto. Secondo la “autodichiarata” storia vera, la ragazza morente pronunciò un messaggio finale strappacuore diretto alla madre che evidenziò le funeste conseguenze di guidare ubriachi. Questo messaggio fu trascritto da un giornalista lì presente e successivamente fu usato come campagna di informazione. La storia viene evidenziata da una foto di un gravissimo incidente che è stata usata in vari siti di cronaca anche se non si riesce a risalire alla fonte originale.
Il messaggio che descrive questa storia è certamente da prendere in considerazione. Guidare ubriachi può avere conseguenze letali e troppo spesso sono i giovani e gli innocenti che soffrono le conseguenze.
Detto ciò, la storia stessa è, senza sorprendersi, inventata. Infatti, lo stesso messaggio, presumibilmente, raccontato da questa ragazza morente ha circolato in vari altri contesti per numerosi anni. Da almeno il 2004, questa storia ha circolato, come un poema, come parte di una petizione contro l’alcol al volante, ed è stato falsamente attribuito all’organizzazione “Madri contro l’alcool al volante” (AMDD). Non è chiaro chi ha originariamente scritto la storia, alcune versioni hanno circolato per almeno una decade, ma è solo questa ultima variante che fa l’affermazione altamente improbabile che le parole fossero raccontate da una vittima morente di un incidente stradale e trascritte da un giornalista.
Perciò, mentre il messaggio potrebbe essere utile per illustrare i pericoli di guidare ubriachi, non è una storia vera e non può essere parte di una campagna officiale contro l’alcool al volante.
Fonti: http://www.hoax-slayer.com/drink-drive-warning.shtml
http://www.snopes.com/photos/accident/lastwords.asp
http://www.attivissimo.net/antibufala/mamma_sto_morendo/rantolo_improbabile.htm