BUFALA – I cinesi di Prato chiedono l’autorizzazione per importare teste di cane

Teste di cane cina

Il post (ora irrangiungibile) di questa pagina spazzatura (pagina rimossa da Facebook) afferma che la comunità cinese di Prato ha chiesto l’autorizzazione per l’importazione dalla Cina di teste di cane per il consumo.
L’immagine che sta circolando su Facebook raffigura teste di cani impaccate accuratamente e mostrate su un bancone di un supermercato, apparentemente per il consumo umano.
Le affermazioni del messaggio sono del tutto infondate e non hanno riscontro. Comunque sembra che l’immagine possa essere stata copiata e usata per il post da una galleria fotografica di Flickr dell’utente shakmati. La didascalia dell’immagine di flickr afferma che è una fotografia che raffigura “teste e carne di cane in vendita in un grande supermercato di Seul in Corea del Sud”.
In Corea del Sud ed in altri paesi asiatici come la Cina mangiano davvero carne di cane, anche se ci sono delle discordanze a riguardo.
Anche in Nigeria mangiano la carne di cane. Secondo alcuni nigeriani la carne di cane cura la malaria e migliora l’attività sessuale.
Il consumo e l’importazione in Italia della carne di cane per uso alimentare è proibito ai sensi del Dpr 320 del 1954 “Regolamento di Polizia veterinaria” (pag.30) così come dal Decreto Legislativo 286 del 1994 in materia di produzione ed immissione sul mercato di carni fresche.
Se alcune persone in Italia pensano di importare o di consumare carne di cane sanno di infrangere la legge ed essere soggetti a sanzioni, quindi mi risulta difficile che chiedano l’autorizzazione.
Il messaggio è dunque una bufala e pertanto NON deve essere assolutamente inoltrato. Si tratta senza dubbio di una falsa propaganda per incitare all’odio razziale.
Fonti: http://www.hoax-slayer.com/dog-heads-supermarket-import.shtml