BUFALA – Furto di reni

Questa classica bufala afferma che una banda sinistra di criminali, addestrati come medici, sta circolando e prelevando reni da donatori ignari per venderli successivamente al mercato nero.
Il racconto ha girato in una o altre forme per molti anni, ma le email, internet e Facebook gli hanno dato una nuova vita ed il perfetto veicolo per diffondersi. E che piccola grande storia è! Una mini-storia horror giusto lì nella vostra casella email o nella Home di Facebook! Non c’è da sorprendersi che questa bufala si sia dimostrata tenace e duratura. È il tipo di storia che grida “Condividimi!”. Perciò una email spazzatura, che dovrebbe idealmente essere diretta nel binario dell’oblio una volta per tutte, continua a diffondersi. Le varie versioni del messaggio hanno circolato per email e per altri mezzi dal lontano 1997 e sono state ubicate in molti paesi.
Una nuova versione della bufala, ubicata in Cina e con un’immagine di una presunta vittima del piano criminale, sta circolando su Facebook e in altre reti sociali.
Secondo il messaggio, alcuni sventurati che partecipano alle feste o in viaggio per affari sono drogati e successivamente si svegliano in una vasca da bagno piena di ghiaccio e scoprono che i loro reni sono stati prelevati. Sono avvisati da un messaggio scritto, che i criminali gli hanno lasciato, che moriranno se non cercano immediatamente aiuto. Comunque, il racconto è un puro lavoro di fantasia. Nonostante la longevità della voce, nessuna denuncia di incidenti simili è stata mai registrata. Secondo l’America’s National Kidney Foundation:

“Una voce persistente che stava circolando da più di dieci anni ha ripreso a diffondersi su Internet: una persona in viaggio d’affari beve con un estraneo e si risveglia in una vasca piena di ghiaccio senza uno o entrambi i reni.
La fondazione ha ricevuto chiamate dai viaggiatori preoccupati, che sono stati avvertiti dalle loro agenzie di viaggio di fare attenzione alla “banda criminale” quando sono in giro.” Dice Fred Herbert, direttore della National Kidney Foundation: “È una leggenda metropolitana che corre incontrollata. Non ci sono prove che queste attività siano mai avvenute negli Stati Uniti. Nonostante questa storia sia infondata e falsa, molti che la sentono, credono che ciò possa davvero succedere. È una sciagura quando si riporta un’informazione scorretta sul processo di donazione degli organi. Per essere corretti, il trapianto di rene da un donatore vivo implica numerose prove di compatibilità che devono essere eseguite prima della rimozione del rene. Così, è altamente improbabile che una banda possa operare in segretezza per raccogliere gli organi che potrebbero essere adatti ad un trapianto”.

Una versione più recente della bufala affermava che la banda di ladri di reni operava nella zona di New Orleans negli Stati Uniti. Comunque, il dipartimento di polizia di New Orleans ha emesso il seguente comunicato, negando le voci:

“30 Gennaio 1997
Agli utenti di internet: Più di sei mesi fa, il dipartimento di polizia di New Orleans ha ricevuto numerose richieste da aziende ed organizzazioni degli Stati Uniti di un avviso che allerta i viaggiatori su una banda ben organizzata che opera a New Orleans. Questa informazione asserisce che questa banda ruba reni ai viaggiatori, dopo che ha somministrato loro alcool fino a renderli incoscienti.
Dopo un’indagine su queste asserzioni, il dipartimento di polizia di New Orleans le ha trovate COMPLETAMENTE SENZA VALORE E SENZA FONDAMENTO.”

Non ci sono nemmeno prove che suggeriscono che tali crimini stiano attualmente accadendo in Cina o nelle Filippine come affermato nell’ultima versione della bufala.

Anche se la storia fosse vera, ci si domanda perché questi criminali, che sono abbastanza senza scrupoli, dato che rubano un rene di una persona per ricavare profitto, cercherebbero problemi provando a salvare la vita della loro vittima, lasciandola in una vasca piena di ghiaccio. I morti non parlano.
Molte migliaia di persone nel mondo sono in attesa di trapianto di organi. La Kidney Fundation fa notare che questa bufala ridicola può “avere effetti negativi sulla volontà delle persone a diventare donatrici di organi”. Se la ricevete nella posta o la vedete nella home di Facebook NON inoltratela. E, per favore, prendetevi un istante per far sapere al mittente che l’informazione nel messaggio è una bufala.
Fonti:
http://www.hoax-slayer.com/kidney-stealing-hoax.html
http://www.snopes.com/horrors/robbery/kidney.asp
http://urbanlegends.about.com/od/horrors/a/kidney_thieves.htm