BUFALA – Bambina in cerca di un abbraccio

bambina disegno

La didascalia della foto afferma che la bambina raffigurata ha perso la madre a causa della guerra. Non specifica però quale guerra e quando, dove ed in che occasione la madre abbia perso la vita. Afferma anche che la bambina nel cortile dell’orfanotrofio ha disegnato la sagoma della madre per cercare un abbraccio. Sembra strano che la posizione della bambina sia “fetale” e non in cerca di un abbraccio. Anche l’affermazione che si sia tolta le scarpe in segno di rispetto può dare adito a diverse interpretazioni, quando prendete in braccio i vostri bambini, togliete loro le scarpe?
L’ultima affermazione riguarda la giornata mondiale dell’infanzia ma non specifica il giorno ed il mese.
Non c’è un briciolo di verità in questo messaggio strappalacrime, mirato per lo più ad accumulare condivisioni e “mi piace” facendo intenerire le persone che, senza un secondo di riflessione, condividono a rotta di collo. L’immagine appartiene ad una collezione di un’artista iraniana di nome Bahareh Bisheh. Nella collezione delle sue foto, possiamo vedere la stessa bambina raffigurata, in altre pose, all’interno di un contorno di un elefante e di un pesce. La bambina è la cugina dell’artista e non c’è nessun orfanotrofio e nessuna tragica storia dietro questa foto, come afferma la stessa artista. La giornata internazionale per i diritti dell’infanzia è il 20 novembre, ma sembra che questa ricorrenza sia usata tutti i giorni dell’anno. Far girare questo post con una didascalia simile è proprio patetico e inutile.