BUFALA – Alessandro Zamboni è un pedofilo “segnalati” dalla polizia postale

ALESSANDRO ZAMBONI

Altro avviso stupido, completamente inutile e diffamatorio che sta girando da molti anni su Facebook. Vale l’analisi fatta per questo stupidissimo e completamente inutile messaggio molto simile.

Possiamo aggiungere che la frase alla fine si riferisce a più persone (sono stati segnalati) quando la persona in questione è una. Tralasciando gli errori grammaticali, hanno nominato la polizia postale per un tentativo inutile, futile e disperato di dare credibilità al messaggio. Quest’ultima affermazione, invece, mina ancora di più la credibilità di questo folle e assurdo messaggio. Normalmente la polizia postale quando ha le prove di un reato può avere un mandato di arresto, è assurdo che faccia girare un avviso pubblico su Facebook che farebbe mettere in allerta la persona accusata di reato. Se la polizia postale non ha le prove non rischia di essere accusata di diffamazione facendo girare uno stupidissimo e sgrammaticato messaggio.

Purtroppo Facebook è popolato da idioti che oltre a condividere questo messaggio stupido e folle potrebbero scrivere messaggi minacciosi a tutti gli “Alessandro Zamboni” che trovano su Facebook. Forse qualche utente che ha la “sfortuna” di chiamarsi così ha dovuto rinunciare all’account

Per favore, se vedete ancora questo messaggio nella home avvisate chi l’ha pubblicato che è una bufala e che NON deve essere inoltrato. È ora che questa baggianata scompaia da Facebook e che gli “Alessandro Zamboni” possano godere i vantaggi del social network senza problemi.
Ci sono tre persone completamente idiote (idiota 1idiota 2idiota 3) e una pagina spazzatura, che continuano a fare questo giochino solo ed esclusivamente per guadagnare visibilità ma forse sono molti di più. Segnalate il loro post ed il profilo.