TRUFFA – Like farming

Image

Stanno apparendo su Facebook un numero sempre crescente di pagine fasulle, studiate per non far altro che incrementare la propria popolarità, ingannando gli utenti a cliccare “mi piace”. Questa tattica è divenuta nota come “like-farming”. Lo scopo di questi “like-farmers” è di incrementare il valore delle loro pagine Facebook, per venderle al mercato nero ad altri truffatori, e/o usarle per commercializzare prodotti e servizi di dubbia autenticità, proponendo ulteriori truffe. Più “mi piace” ha una pagina, più è alto il suo valore nel mercato.

Come funziona il like-farming:
Il truffatore per prima cosa crea una pagina di Facebook legata ad un prodotto o servizio come smartphone, console di giochi, prodotti di bellezza, o parchi di divertimenti. La pagina può insinuare che è una pagina ufficiale promozionata da un’azienda come Samsung, Apple, Sony o Disneyland e include grafica rubata che raffigura i prodotti dell’azienda presa di mira.
Tuttavia, nessuno, effettivamente, vince nulla. Mai! Persino i premi non esistono. I premi promessi sono solo l’esca per indurre gli utenti a cliccare “mi piace” sulle pagine e condividere le pubblicazioni promozionali. Così facendo, gli utenti diffondono ai loro contatti la promozione fasulla tramite la condivisione e queste pagine fasulle possono accumulare molte migliaia di “mi piace” spesso nel giro di poche ore.
Generalmente, pochi giorni dopo la pubblicazione iniziale, quando la foga dei primi “mi piace” si è spenta, i truffatori che gestiscono la pagine pubblicheranno una seconda promozione, ugualmente fasulla, per iniziare ad ammucchiare nuovi “mi piace”. I truffatori continueranno a pubblicare nuove promozioni ogni paio di giorni fino a raggiungere un numero sufficiente di “mi piace”, che soddisfa le loro necessità.
Cosa guadagnano i truffatori creando le pagine like-farming:
Quando hanno accumulato un gran numero di “mi piace”, forse 100.000 o più, i truffatori possono successivamente vendere la pagina ad altri truffatori o spammers. Questi malfattori possono cambiare lo scopo della pagina per adattarla alle proprie necessità e usare il suo gran numero di “mi piace” per lanciare messaggi di spam promuovendo i loro prodotti o servizi. La vendita delle pagine di Facebook è chiaramente contro le condizioni di utilizzo di Facebook. Ciò nonostante, c’è un florido mercato nero per le pagine consolidate di Facebook e più “mi piace” ha la pagina e più può avere possibilità di essere venduta. Ci sono persino siti web e forum di mercati costruiti per la compravendita di pagine di Facebook. Il mercato delle pagine è molto volatile e ci sono variazioni significative nel listino prezzi. Tuttavia, una pagina con 100.000 “mi piace” può essere venduta a 1000 dollari o più. Spesso, i prezzi sono calcolati su una base di “dollaro per migliaia”, per esempio il venditore potrebbe stabilire un prezzo base di 2 dollari per migliaia di “mi piace”.
I like-farmers potrebbero possedere dozzine di pagine promozione truffa gestite allo stesso tempo. Perciò, possono guadagnare una quantità di denaro significativamente alta dalla loro attività.
In alcuni casi, i like-farmers potrebbero cambiare le pagine loro stessi e usarle per promuovere prodotti o lanciare altre propagande truffa.
Come distinguere una truffa like-farming da una promozione autentica.
Le aziende e le organizzazioni possono gestire una promozione autentica su Facebook, in cui gli utenti hanno la possibilità di vincere un premio mettendo “mi piace”, condividendo o partecipando in altro modo. Come possiamo distinguere se una promozione che vedete su Facebook è autentica? Ecco le istruzioni:
– Fate i conti!
Le promozioni fasulle spesso offrono centinaia o persino migliaia di premi costosi. Se fosse vero, simili promozioni costerebbero somme di denaro molto significative per l’azienda che le sta facendo. In realtà, è largamente improbabile che qualsiasi azienda regalerebbe prodotti del valore di molte migliaia di dollari per nient’altro che dei “mi piace” su una pagina. Fate dei conti veloci. Per esempio, supponete che la pagina sta affermando che regalerà iPad a 2500 partecipanti scelti a caso. Risulterebbe essere un valore di svariate centinaia di migliaia di dollari per niente di più tangibile di alcuni “mi piace” su una pagina. Queste promozioni non sono economicamente fattibili.
Le promozioni autentiche offrono normalmente ai partecipanti la possibilità di vincere un premio. Non affermano che svariate migliaia di partecipanti riceveranno ciascuno un premio costoso. Nelle promozioni autentiche, il numero di premi è normalmente limitato a solo una piccola quantità.
– Assurdità
Le pagine fasulle spesso fanno ridicole asserzioni come l’affermazione che stanno regalando i prodotti perché non sono sigillati. È ovviamente sciocco, insinuare che qualsiasi azienda regali prodotti del valore di centinaia di migliaia di dollari semplicemente perché la confezione è stata aperta. Le pagine spesso fanno altre affermazioni illogiche che possono essere dei segnali di allarme per gli osservatori più astuti. Per esempio, la pagina che si vede nell’immagine dichiara essere di una promozione Samsung Galaxy, ma afferma che regalerà prodotti fabbricati dall’arci-rivale Apple. Le possibilità che ciò possa accadere nella vita reale sono virtualmente nulle. Alcuni usano una grammatica ed ortografia molto scarsa nelle loro pubblicazioni. È molto improbabile che succeda in una pagina autentica di un’azienda. Una recente pagina like-farming, che apparentemente offriva biglietti gratis per Disneyland, ha persino scritto male Disney nell’indirizzo della sua pagina.
– Termini e condizioni?
Queste promozioni fasulle sono generalmente molto vaghe su quale azienda o organizzazione stia effettivamente offrendo i premi, che spera di ottenere con la promozione, quanto durerà la promozione, come i vincitori saranno selezionati e come verrà notificato. Nessuna condizione di ingresso è specificata. I contatti dell’azienda che sta facendo la presunta promozione non sono disponibili. Nessun termine legale è specificato.
Dall’altra parte, le promozioni autentiche includono spesso termini e condizioni di ingresso facilmente visibili, stabiliscono chiari limiti alla durata e al valore omaggio dei premi, e chiariscono quale azienda si fa carico della promozione.
– Pagine create di recente
Scorrendo giù fino alla fine di molte pagine like-farming, si scopre che sono state create da pochi giorni o settimane. Le grandi marche che offrono promozioni hanno pagine di Facebook probabilmente più vecchie e molto ben strutturate che lavorano a stretto fianco con i siti web ufficiali delle aziende. Spesso, la promozione in corso su una pagina Facebook di un’azienda sarà anche menzionata sul suo sito web principale come anche in altri canali della rete sociale.
Non date nessuna soddisfazione a queste persone senza etica che creano queste pagine. Non mettete “mi piace” sulle loro pagine fasulle. Non condividete le loro bugie. E assicuratevi che i vostri amici di Facebook siano al corrente di come funzionano queste truffe, così non ci cadranno nemmeno loro.
Fonte: http://www.hoax-slayer.com/like-farming-scams.shtml